Taggato: Europa

0

Il 25 novembre il FSI a Roma, “TRENTENNIO GLORIOSO: FU SOVRANISTA O DI SINISTRA?”

Il 25 novembre 2016 a ROMA, alle ore 17:00 presso la Facoltà Valdese di Teologia, in Via Pietro Cossa n. 40, verrà presentato il libro “La scomparsa della sinistra in Europa” (Imprimatur, 2016) alla presenza degli autori, il Prof. Aldo Barba, associato di politica economica presso l’Università di Napoli Federico II e il Prof. Massimo Pivetti, già ordinario di economia politica presso l’Università di Roma La Sapienza. Ne discuteranno con il Prof. Cesare Salvi, già senatore e ministro della...

1

L’EUROPA COME ALLEANZA A DIFESA DELLE SOVRANITÀ ASSOLUTE DEGLI STATI

di Stefano D’Andrea Il termine EUROPA esprime, nel linguaggio comune, tre diversi concetti. A) In primo luogo un CONTINENTE. Inteso il termine in questa prima accezione, non ha senso essere pro e contro un continente. B) Il termine Europa designa, talvolta, gli STATI UNITI D’EUROPA, UNA ORGANIZZAZIONE POLITICA PENSATA E DA TALUNI DESIDERATA CHE, TUTTAVIA, NON ESISTE. La creazione di questa realtà reca con sé l’estinzione degli Stati europei come Stati sovrani. O l’una o...

0

Di Europa si deve parlare… senza mistificare!

45 anni di Costituzione repubblicana hanno portato gli italiani a sognare l’Europa unita, ritenuta (ingenuamente) garanzia di pace e prosperità. Dopo 20 anni di Maastricht, invece, gli italiani “sognano” secessioni e rivoluzioni e le tensioni sociali, all’interno come all’esterno degli Stati europei svuotati della loro sovranità, non sono mai state così preoccupanti. Il deficit democratico sul quale è stata edificata l’Unione è sempre più evidente e quel “sogno europeo“, che ha fiaccato l’attenzione politica di...

0

Jean-Claude Trichet: il meglio è passato (ovvero LagERF Europa)

di Andrea Franceschelli, Lorenzo D’Onofrio e Alessandro Greco (ARS Abruzzo) Il 07/05/2014 l’ex Presidente della BCE, Jean-Claude Trichet, in visita presso il Parlamento europeo, ha rilasciato una serie di interviste che gettano ombre inquietanti sul destino dell’Europa e che, purtroppo, ci paiono tristemente in linea con le recenti affermazioni del ministro Pier Carlo Padoan. In una di queste interviste (della quale riportiamo trascrizione e video integrali) il predecessore di Mario Draghi alla guida della Banca...

4

L’APPARTENENZA

di Roberto Nardella (ARS Puglia) Mille volte ho scritto del male che ci han fatto le leggi calate dall’alto dalla U€, di quanto siano in conflitto con la nostra costituzione, e di quanto sia responsabile la moneta €Uro della crisi nei GIIPS (ma non solo). Adducendo 1000 spiegazioni diverse, accompagnate da 1000 grafici diversi, ho cercato di spiegare, ultimo tra tanti altri, l’insostenibilità di una moneta comune in un’area così disomogenea quale è da sempre...

0

LA CONFESSIONE DI STEFANO FASSINA…

di Gianluigi Leone (ARS Lazio) Stefano Fassina racconta la deriva neoliberista della sinistra, salvo poi rifugiarsi ipocritamente sotto l’ala di Tsipras. “Vedo un campo pieno di contraddizioni, confuso, smarrito… Il punto che a me preme sottolineare… è che la famiglia socialista, e noi con essa [e abbassa mestamente lo sguardo di fronte all’assurdo di inscrivere le attuali formazioni “di sinistra” nella nobile tradizione socialista… ndr], non è stata all’altezza della sfida che ha avuto di...

0

L’ARS a VITERBO: gli interventi di Stefano D’Andrea e Fiorenzo Fraioli

Presentazione dell'Associazione Riconquistare la Sovranità ai cittadini di Viterbo  (16/11/2013). L'intervento di Stefano D'Andrea (presidente dell'ARS) merita di essere segnalato a chi sia interessato ad avvicinarsi all'associazione, perché vi sono trattati almeno quattro temi caratteristici dell'ARS (ben individuabili, nonostante la parte finale del video sia andata persa): 1) si può fare e come fare (fino a 10' e 22''); 2) il partito unico del secondo ventennio e il partito mancante (fino a 16' e 50'');...

2

ROMANO PRODI, È FINITO IL “FERMENTO” €UROPEO!

di Lorenzo D'Onofrio (ARS Abruzzo) Era il 1998 quando Romano Prodi celebrava (qui la testimonianza), con il suo "proverbiale" entusiasmo, un'Europa che definiva "tutto un FERMENTO", vendendoci, in cambio della nostra sovranità costituzionale (leggasi democrazia), il sogno di una unione continentale presentata come "qualcosa che mai l'umanità ha realizzato" e che si stava "realizzando nella PACE, nella CONCORDIA, SENZA GUERRE". La notizia del giorno è che il "fermento" sembra essere finito, alla luce del "clamoroso...

0

Diego Fusaro sull’incontro piemontese dell’ARS

Le impressioni di Diego Fusaro, che ringraziamo per la partecipazione e per l'apprezzamento, sull'incontro piemontese dell'ARS. Da lospiffero.com: "Riconquistare la sovranità. Si è svolto sabato 21 settembre a Torino il primo incontro regionale piemontese dell’ARS, “Associazione Riconquistare la Sovranità”. L’assordante silenzio mediatico che ha reso pressoché invisibile l’evento all’opinione pubblica è, naturalmente, un buon segno: nel mondo dell’industria culturale e della produzione dei consensi, in cui l’egemonia dei dominanti si esercita a partire dall’uso pressoché...

4

Replica di Diego Fusaro all’amica e collega Roberta De Monticelli

Pubblichiamo l'interessante scambio di riflessioni fra il Prof. Diego Fusaro e la Prof.ssa Roberta De Monticelli dell'Università San Raffaele di Milano. "Cara Roberta, chiamato in causa dalla tua appassionata e appassionante riflessione, ti rispondo. Lo faccio in privato, per correttezza. Se poi tu riterrai opportuno, renderò pubblica la risposta. Mi sembra corretto fare così con una collega, per di più decano, che stimo e con cui sono seriamente felice e onorato – al di là...

2

In risposta all’intervento di Moreno Pasquinelli «SOVRANISMI DI SINISTRA, DI DESTRA E… DI CENTRO»

Pubblichiamo la nota del socio ARS Abruzzo, Domenico Di Russo, in risposta all'articolo di Moreno Pasquinelli «SOVRANISMI DI SINISTRA, DI DESTRA E… DI CENTRO».   "Caro compagno Pasquinelli,   nel suo ultimo intervento ha definito l’ARS (Associazione Riconquistare la Sovranità) come il «tentativo più nobile e forse politicamente più avanzato» di «dare rappresentanza politica alla coscienza infelice della borghesia, o alla nostalgia della Prima Repubblica», sognando addirittura il «ritorno al piccolo vecchio mondo antico dell’Italia...

1

Ciampi (1995): UE strumento per sposare libero mercato

Il 15/05/1995 Carlo Azeglio Ciampi, già Governatore della Banca d’Italia (1979-1993), ex presidente del consiglio (1993-1994), futuro ministro del tesoro (1996-1999) e futuro  Presidente delle Repubblica italiana (1999-2006), di fronte ad una platea di studenti della università la Sapienza, tiene un discorso nel quale oltre a dichiarsi: “profondo assertore dell’unità d’Europa”, rivela che lo SME è stato uno ” strumento importante per giungere all’UNIONE EUROPEA”. Ci rivela altresì che gli scopi che muovevano la voglia...

0

Merkel: cedere sovranità nazionali a lobby private. La crisi come strumento di distruzione democratica di massa

Stiamo traguardando il livello successivo, l’illusione ottica collettiva che traghetterà la Troika (BCE, FMI e Commissione Europea) dallo stadio di virtuale minaccia alla democrazia a tangibile e affermato centro di potere oligarchico e autoritario. Nel giorno in cui gli appelli per un’apertura della Germania verso soluzioni europeiste si intensificano, la cancelliera tedesca Angela Merkel interviene a un congresso a Berlino dei cristiano-democratici sottolineando che occorre “più Europa” e “dobbiamo essere pronti a cedere sovranità nazionale”. Secondo la Merkel «semplicemente...

2

L’Europa sta sgretolando le sovranità nazionali

(Un articolo di qualche mese fa purtroppo sempre più attuale) Arriva dall’Economist l’ennesima conferma del grave attentato alla democrazia da parte dell’Europa nei confronti degli Stati membri: Corea del Sud, Costa Rica, Uruguay e Isole Mauritius sono tutti Paesi con un indice democratico maggiore del nostro. Ed il Botswana sta peggio di noi per molto poco. Per la precisione siamo al trentunesimo posto, con un peggioramento di 3 posizioni rispetto al 2010 e con una tendenza negativa consolidata negli...