Categoria: Storia

0

La storia del movimento sovranista

L’OTTIMISMO DELLA RAGIONE: i progressi del movimento sovranista (2011-2016), il ruolo che ha svolto l’ARS. Relazione introduttiva del Presidente Stefano D’Andrea all’assemblea fondativa del FSI – Fronte Sovranista Italiano (5 giugno 2016).

8

LA RIFORMA TRIBUTARIA DELL’ARS – Documento per l’Assemblea Nazionale del 7 giugno 2015

Gli emendamenti al documento potranno essere presentati dai soci mediante commento al presente post entro martedì 19 maggio. Verranno sottoposti all’esame ed al voto dell’assemblea del 7 giugno gli emendamenti che raccoglieranno l’adesione di almeno 10 soci entro venerdì 22 maggio.   PARTE PRIMA: LE ANALISI   1. IL DETTATO COSTITUZIONALE   La Costituzione repubblicana contiene un granitico e potente indirizzo di politica fiscale sintetizzato in due righe: “Art. 53 – Tutti sono tenuti a...

0

Di Europa si deve parlare… senza mistificare!

45 anni di Costituzione repubblicana hanno portato gli italiani a sognare l’Europa unita, ritenuta (ingenuamente) garanzia di pace e prosperità. Dopo 20 anni di Maastricht, invece, gli italiani “sognano” secessioni e rivoluzioni e le tensioni sociali, all’interno come all’esterno degli Stati europei svuotati della loro sovranità, non sono mai state così preoccupanti. Il deficit democratico sul quale è stata edificata l’Unione è sempre più evidente e quel “sogno europeo“, che ha fiaccato l’attenzione politica di...

8

Tommaso Padoa-Schioppa e “Gli insegnamenti dell’avventura europea” (1999)

Riportiamo integralmente l’articolo a firma di Tommaso Padoa-Schioppa, dal titolo “Gli insegnamenti dell’avventura europea”, apparso nell’autunno del 1999 sulla rivista francese “Commentaire” (n° 87/1999), ringraziando il socio Rocco Ricciarelli (ARS Umbria) per la traduzione. Si tratta di una testimonianza sconcertante dell’ideologia antidemocratica-elitaria e del fanatismo liberista-antistatalista che costituiscono le fondamenta immodificabili di tutta la costruzione dell’Unione Europea. Un Padoa-Schioppa a ruota libera apriva, inoltre, una finestra inquietante sulle prospettive future del continente, fra l’esigenza di...

2

Il futuro salariale in €uropa

di Roberto Nardella (ARS Puglia) In queste ore il governo italiano, presieduto dall’affabulatore fiorentino, figlio di un inquisito per bancarotta fraudolenta, si sta apprestando a mettere in opera i “consigli” di U€ e FMI e le “gentili richieste” di CONFINDUSTRIA in merito alla riforma del mercato del lavoro, ribattezzato dal nostro premier, ennesimo non-eletto, (blow) job-act. Le linee guida da seguire scrupolosamente sono quelle tedesche. Sappiamo che gli ultimi dati diffusi dalla IFO (ist. di...

2

Il PATTO COSTITUZIONALE su cui si fonda la REPUBBLICA ITALIANA è stato rotto!

di Riccardo Paccosi (ARS Emilia Romagna) Ho cercato di evitare ultimamente di parlare di questi temi, ma i recenti sviluppi mi spronano a un riassuntino del mio punto di vista. In breve: il patto costituzionale su cui si fonda la Repubblica Italiana si è rotto. Essendo tale patto il fondamento legale dello Stato, la legittimità innanzitutto giuridica di quest’ultimo sta venendo meno. Perché dico questo? Per i seguenti motivi. 1) A partire dal governo Monti,...

17

Il “divorzio” tra Banca d’Italia e Tesoro (1981)

di Luca Cancelliere (ARS Sardegna)   La Repubblica Italiana, orfana della leva monetaria ceduta alla BCE già alla fine degli anni ‘90 e totalmente vincolata, per quanto concerne la leva fiscale, agli impegni improvvidamente assunti con il “Patto di Stabilità e crescita” del 1997, con il “Trattato di Lisbona” del 2007 e con il “Patto di bilancio europeo” o “Fiscal Compact” del 2012, da molti anni ha rinunciato a qualsiasi forma di sostegno alla domanda...

1

Da ieri il M5S è nemico dei sovranisti. La Lega lo era già.

di Stefano D’Andrea, da Appello al Popolo Quando il 2 giugno del 2009 creai il blog Appello al Popolo, anteposi al mio manifesto personale una premessa, nella quale, tra l’altro, scrivevo: “… Intanto il tempo trascorre e la soluzione jugoslava alla crisi della Repubblica comincia a intravedersi all’orizzonte, non certo come necessità ma comunque come possibilità. Servirebbe un Fronte. Un Fronte Popolare. Una unione di diversi. Il Manifesto enuncia quelli che dovrebbero essere i principi...

0

Dalla proprietà pubblica delle banche all’Unione Bancaria: un attacco trentennale alla Costituzione Repubblicana

di Andrea Franceschelli (ARS Abruzzo), da Appello al Popolo E’ notizia di ieri l’accordo per la definizione della “Unione Bancaria” all’interno della Unione Europea. L’ultimo paragrafo di un brutto capitolo della storia della Repubblica italiana è stato scritto. Perché dico che è l’ultimo paragrafo? Beh, perchè la stesura del “capitolo” relativo alla distruzione del sistema bancario italiano è iniziata circa 30 anni fa. E’ storia. E questa storia ve la voglio raccontare attraverso un documento scritto da...

0

La “cura Andreatta” è diventata un accanimento terapeutico

di Andrea Franceschelli (ARS Abruzzo), da appello al popolo Avere la pazienza di cercare e sfogliare un quotidiano a distanza di quasi 30 anni riserva sempre qualche sorpresa. Ad esempio può capitare di leggere le stesse identitiche "ricette" o in questo caso "cure" di politica economica. Poca importanza ha se a suggerirle sono soggetti divisi da più di una generazione. Quello che importa è il filo conduttore che lega le due generazioni a confronto.

2

Il PUDE prima del PUDE: “La assoluta omogeneità delle due coalizioni che da quindici anni si alternano al governo dell’Italia. Perché in Italia abbiamo un governo ma non il Parlamento”

Riproponiamo a distanza di oltre 4 anni un articolo di Stefano D'Andrea, Presidente dell'ARS, pubblicato il 04 luglio 2009 su appello al popolo. L'articolo merita di essere riletto alla luce degli ultimi sviluppi verificatisi sullo scenario politico nazionale: la farsa del bipolarismo è stata definitivamente svelata, anche agli occhi dei più scettici, dal sostegno incondizionato garantito dalle coalizioni di "centro-destra" e "centro-sinistra" (nelle varie loro rimodulazioni) ai governi Monti e Letta, prova di indiscutibile asservimento,...

2

Come l’antiberlusconismo tornò utile ai nemici della Costituzione

di Riccardo Paccosi (ARS Emilia Romagna), da appello al popolo   Ci sono ragioni per pensare che, stavolta, il ciclo politico di Berlusconi possa essersi davvero concluso. Ovviamente, come tante volte dal ‘96 a oggi, questa valutazione potrebbe invece rivelarsi errata. Ipotizzando però che il capolinea sia arrivato davvero, cosa rimarrà di quel sistema concettuale e valoriale che è stato l’antiberlusconismo? E soprattutto: quali alibi rimarranno, senza più Berlusconi, per giustificare le politiche che, da...

0

Giovedì 28 novembre ARS a Frosinone con “Punto e a capo! 40 anni della nostra storia: gli anni duemila”

Il quarto ed ultimo degli appuntamenti che ci siamo dati per ripercorrere insieme gli ultimi quattro decenni della nostra storia. Siamo partiti dagli anni settanta, concludiamo narrando i fatti e i cambiamenti più cruciali degli ultimi dieci anni. Giovedì 28 novembre 2013, ore 18 Libreria caffè Ithaca, Via Garibaldi 62, Frosinone.    

0

Controllo sociale dell’attività economica*

da appello al popolo   Amintore Fanfani (1947) I fini per i quali lo Stato è costituito, e le difficoltà che la slegata azione individualistica degli agenti economici oppongono al raggiungimento di essi, impongono una presa di posizione anche a noi italiani in occasione della stesura della nuova Carta costituzionale circa il problema del controllo sociale della attività economica.

0

Mercoledì 23 ottobre ARS a Frosinone con “Punto e a capo! 40 anni della nostra storia: gli anni ottanta”

Mercoledì 23 ottobre 2013, ore 18:00, presso Libreria Caffè ITHACA, Via Garibaldi 62, Frosinone. Il secondo di 4 appuntamenti del ciclo di incontri "Punto e a capo! 40 anni della nostra storia". Per discutere insieme i passi della rivoluzione neo-liberale iniziata negli anni settanta. Fiorenzo Fraioli aprirà con una sintetica prolusione (che sarà ripresa in video), per lasciare subito spazio al dibattito. Questo non sarà ripreso in video, salvo consenso di tutti (dicasi TUTTI) i...

0

Mercoledì 9 ottobre ARS a Frosinone con “Punto e a capo! 40 anni della nostra storia: gli anni settanta”

Mercoledì 9 ottobre 2013, ore 18:00, presso Libreria Caffè ITHACA, Via Garibaldi 62, Frosinone. Il primo di quattro appuntamenti per ripercorrere 4 decenni della nostra storia. Si comincia dagli anni settanta (in realtà dal 1968 al 1979, allorché entrammo nel Sistema Monetario Europeo, prologo dell'euro). Fiorenzo Fraioli aprirà con una sintetica prolusione (che sarà ripresa in video), per lasciare subito spazio al dibattito. Questo non sarà ripreso in video, salvo consenso di tutti (dicasi TUTTI)...

1

8/9/2013: 70 ANNI FA, L’ARMISTIZIO CON GLI AMERICANI

La classe dirigente del paese è oggi allo sbando, oggi come 70 anni fa. I giorni che precedettero e seguirono l'annuncio dell'armistizio (firmato in gran segreto con gli americani il 3 settembre 1943) rappresentarono per l'Italia e per il mondo un vergognoso esempio di cialtroneria, doppiogiochismo, improvvisazione e vigliaccheria della classe dirigente indegna con a capo il re Vittorio Emanuele III e il presidente del consiglio Pietro Badoglio, che pensarono prima di tutto a traccheggiare...

1

Ciampi (1995): UE strumento per sposare libero mercato

Il 15/05/1995 Carlo Azeglio Ciampi, già Governatore della Banca d’Italia (1979-1993), ex presidente del consiglio (1993-1994), futuro ministro del tesoro (1996-1999) e futuro  Presidente delle Repubblica italiana (1999-2006), di fronte ad una platea di studenti della università la Sapienza, tiene un discorso nel quale oltre a dichiarsi: “profondo assertore dell’unità d’Europa”, rivela che lo SME è stato uno ” strumento importante per giungere all’UNIONE EUROPEA”. Ci rivela altresì che gli scopi che muovevano la voglia...

1

I Democratici, Romano Prodi e gli Stati Uniti

I Democratici è stato un partito politico italiano ideato da Romano Prodi e fondato il 27 febbraio del 1999, come strumento per favorire la nascita in Italia, nel contesto dell'Ulivo, di un unico soggetto politico "riformista", sul modello bipolare, con un esplicito riferimento (il nome "Democratici") a quello esistente negli Stati Uniti d'America. Il simbolo del partito era l'asinello, lo stesso storico simbolo del Partito Democratico USA. (WIKI) Europeista, unionista, privatizzatore, consulente e filostatunitense Quanti padroni...

0

La disciplina italiana dei rapporti economici

IL CRIMINE DEGLI EUROPEISTI E DEGLI UNIONISTI "NOI CREDIAMO CHE QUESTO TITOLO TERZO SIA IL PIU’ ORIGINALE, QUELLO CHE PIU' DEGLI ALTRI CARATTERIZZA LA COSTITUZIONE ITALIANA. CON QUESTO TITOLO DEL PROGETTO DI COSTITUZIONE LA NUOVA DEMOCRAZIA ITALIANA ESCE FINALMENTE DALL'AMBITO RISTRETTO, TROPPO RISTRETTO DELLA POLITICA PURA PER PENETRARE NEL CAMPO DEI RAPPORTI SOCIALI, PER APPORTARVI UN MINIMO DI GIUSTIZIA SOCIALE E PER SANCIRE I NUOVI DIRITTI CONQUISTATI DAI LAVORATORI ITALIANI". (GIUSEPPE DI VITTORIO, intervento nell'...