L’obiettivo è tornare alla lira o il Risveglio?

Potrebbero interessarti anche...

9 Risposte

  1. mario ha detto:

    sono d’accordo che l’obiettivo è il risveglio ( della coscienza ) e che per questo risveglio ci vuole molto coraggio e unione .
    io sono pronto

  2. Enrico Bellelli ha detto:

    In occasione delle europee hai criticato le posizioni fintamente anti-euro di Forza Italia, M5S, Fratelli d’Italia e Lega. Adesso invece riconosci che questi partiti sono realmente anti-euro ma che i sovranisti sono “un’altra cosa”. Che cosa secondo te esattamente divide la nostra posizione da quella di tutti i suddetti movimenti?

  3. stefanodandrea ha detto:

    Enrico,
    l’articolo che commentiamo è stato scritto l’8 settembre 2013,quindi c’è prefertta coerenza tra ciò che scrivevo allora e ciò che abbiamo sostenuto durante le elezioni europee, anzi, forse, c’era anche un po’ di lungimiranza. Le differenze sono talmente tante che, salvo la Lega, che meriterebbe un discorso a parte (in fondo già sviluppato su facebook), concluse le elezioni europee, il tema, già impostato malissimo, perché limitato all’euro e non esteso a moltissimi principi della UE, è già tornato uno dei tanti.

  4. Dino Brisigotti ha detto:

    Una moneta vale l’altra!
    E’ solo carta straccia, pericolosa e se ci viene sottratta indebitamente (come capita spesso in questo mondo di ladri) saremo obbligati a lavorare per mantenere un esercito di parassiti.

    • Orazio ha detto:

      Se per Lei avere una moneta non tua come l’euro ed una nostra come la lira, non c’è differenza, credo che un corso accelerato, sul sistema monetario o meglio sulla truffa monetaria, Le farebbe un gran bene.
      PRimo, perché capirebbe il mondo in cui vive, secondo perché dopo aver capito il funzionamento ne avrebbe solamente un gran beneficio..
      Le scrivo un concetto di un economista …. CHI NON CAPISCE IL SISTEMA MONETARIO, NON CAPISCE IL MONDO IN CUI VIVE.

    • Giusy ha detto:

      Non é cosi’. Una moneta non vale l’altra. L’euro é una moneta straniera per cui la ricchezza che produce non va al paese che ha “adottato” questa moneta, anzi, nel tempo lo ridurra’ in miseria, non potendo svalutare la moneta, verra’ sottopagato il lavoro, svalutando il valore reale della merce in vendita. La moneta deve appartenere al popolo, perche’é un valore per ottenere un altro valore. Non é vero che una moneta vale l’altra.

  5. Orazio ha detto:

    Beh che FI e M5S siano contro l’euro… non sta in piedi.
    Abbiamo visto ciò che fanno…
    Poi che “nasca” un nuovo FI, sovranista, ben venga.

  1. 18 febbraio 2017

    […] anticipato che lo spettro politico italiano si sarebbe un po’ alla volta spostato verso il sovranismo e che […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *